sabato 30 luglio 2016

Non ho ancora smesso di spacciare: Luglio - Quali sono le novità del mese?


Buonasera stoners!

Ebbene sì: non ho ancora smesso di spacciare. Probabilmente non la smetterò mai.. ma va bene così! 
Oggi, voglio presentarvi (anche se con graaan ritardo) la lista delle nuove uscite di questo caldo, afoso, insopportabile (almeno per me, lol) Luglio!




Drugs list of July. 


Autore: Lindsey Kelk 
Titolo: I love Trilogy. 
Data di uscita: 07/07/2016 
Prezzo: 8,42 euro 
Prezzo e-book: 4,99 euro 
Editore: New Compton Editori 
Sinossi: Lasciata l’Inghilterra dopo una brutta delusione, Angela Clark non si sarebbe mai aspettata di voltare pagina così facilmente. Inizia così una nuova vita nella città più favolosa del mondo, New York, con un incredibile lavoro come giornalista. Nel tempo libero, poi, confida alle lettrici del suo blog le sue avventure sentimentali ed erotiche tra concerti, cene a lume di candela e regali da Tiffany… Tutto sembra filare liscio, finché la direttrice della rivista non le chiede di andare a Hollywood per intervistare una celebre star del cinema. E il destino ha in serbo per lei anche un inaspettato e dolcissimo viaggio a Parigi… con un finale decisamente sorprendente!




Autore: Marc Raabe
Titolo: Il sezionatore - Prima di uccidere - Sono qui.
Data di uscita: 07/07/2016
Prezzo: 8,42 euro
Prezzo e-book: 6,99 euro
Editore: New Compton Editori
Sinossi: La macabra scoperta che segnerà per sempre la vita di un ragazzo di undici anni. Un incubo che riaffiora quando qualcuno a lui molto caro viene rapito... "Il sezionatore" è un thriller che non lascia scampo. "Prima di uccidere" è ambientato in Costa Azzurra: qui è scomparsa la ragazza di Jan. Sul suo smartphone, un filmato confuso ma inquietante, girato poco prima che Laura sparisse. È l'inizio di una inquietante corsa contro il tempo. L'ex moglie del pediatra Jesse Berg viene uccisa e sua figlia rapita. L'autore del delitto lascia un messaggio: "Tu non la meriti". A Berg è chiaro che il bersaglio da colpire è lui. Così ha inizio il terzo capolavoro di Marc Raabe, "Sono qui". lavoro di Marc Raabe, "Sono qui".





Autore: T. K. Leigh
Titolo: Un bellissimo disastro - Volume 1.
Data di uscita: 08/07/2016
Prezzo e-book: 4,99 euro
Editore: New Compton Editori
Sinossi: Cosa succede quando perdi tutti quelli che avevano promesso di non lasciarti mai? Olivia Adler è una donna con un passato tormentato. Dopo aver perso i genitori all’età di sei anni ed essere stata cresciuta da uno zio scomparso poco tempo dopo, non vuole più legarsi a nessuno, neppure agli amici. Non è mai riuscita a stringere legami, troppo spaventata all’idea di perdere qualcuno. Ma una sera nella sua vita piomba Alexander Burnham e cambia tutto. Anche lui ha dei problemi. E ha un segreto che potrebbe sconvolgere il mondo di Olivia… Vale la pena di rischiare o è meglio proteggere il proprio cuore? Un bellissimo disastro è il primo volume di una serie che vi catturerà il cuore con una storia di segreti, coraggio e amore.





Autore: Annei Robertson
Titolo: Cupcake a colazione.
Data di uscita: 13/07/2016
Prezzo e-book: 4,99 euro
Editore: New Compton Editori
Sinossi: Alle soglie dei trent’anni, Grace Patterson è in piena crisi. Ha appena lasciato il suo lavoro come assistente personale di una principessa irascibile e sente che è giunto il momento di fare ciò che ha sempre desiderato: diventare un’illustratrice. C'è un solo problema: per realizzare il suo sogno deve prima mettere da parte 20.000 sterline. Così Grace decide di accettare un ultimo lavoro come assistente personale, alle dipendenze della stagionata rockstar Keith Matlock e di sua moglie, l'odiosa ex modella Victoria. Se lo stipendio è assolutamente dignitoso, fin dal primo momento appare chiaro che il lavoro non lo è affatto. Pian piano Grace impara a gestire tutti i compiti impossibili che Victoria le assegna, dallo shopping folle da Cartier all'organizzazione di feste per celebrità, ma si accorge di non avere più tempo per se stessa: non dorme più, non fa che correre da una parte all'altra di Londra e rischia di perdere di vista i suoi obiettivi… A complicare ulteriormente le cose c'è Niall McClafferty, giornalista deliziosamente sexy, amico di Keith.





Autore: Loretta Tarducci e Elisa Trodella
Titolo: Imperfetti innamorati.
Data di uscita: 20/07/2016
Prezzo e-book: 3,99 euro
Editore: New Compton Editori
Sinossi: Sono trascorsi vent’anni. Stella, psicologa, e Giulio, avvocato di successo, si amano ancora. Anche troppo, secondo la figlia, che li paragona ad alieni venuti da Marte. Lei, Felicia, ha diciannove anni. È intelligente ed esuberante proprio come la nonna, dalla quale ha ereditato nome e temperamento. Ma un particolare la divide da lei: non crede nell’amore. Qualcosa però nelle sue rigide convinzioni è destinato a cambiare… Una sera riceve un messaggio da uno sconosciuto, un messaggio che pare arrivare per sbaglio, e la sua vita prende una piega inaspettata. Felicia non sa cosa fare ma alla fine, quasi per divertirsi, risponde. E da lì ha inizio il gioco… Agli occhi del fratello gemello, geloso e possessivo, è una pazza. Le amiche di sempre invece la supportano. E chissà che quell’errore non sia destinato a trasformarsi in una magia.




Mi dispiace molto essere arrivata così in ritardo, ma come ben sapete: ho avuto dei grandissimi problemi. Tra qualche giorno pubblicherò la lista delle uscite di Agosto! Spero che voi abbiate letto ed acquistato uno di questi libri ^^ Se sì, sarei proprio curiosa di sapere cosa ne pensate! 


Buon week-end! 

una drogata di libri
(prossima all'overdose). 

venerdì 29 luglio 2016

5 classici che si dovrebbero leggere almeno una volta nella vita - 5 cose che... #4


Buonasera stoners! 

Ho appena finito un pranzo pazzesco. Stamane, con la mia nonna, abbiamo cucinato le pizze: una con le patate, una con i pomodori ed alcune fritte. Ho la pancia pienissima e con una deliziosa e felice sazietà vi presento questo nuovo appuntamentino con questa rubrica che ci piace tanto. 



Eccoci qui  a questo quarto appuntamento con la rubrica "5 cose che..."! Sarebbe dovuto essere il quinto, o forse il sesto (manco da un bel po' di tempo...), ma come ho spiegato qui  ho avuto un bel po' di problemucci. 





"5 cose che..." è una rubrica ideata dal blog Twin Books Lovers in cui, ogni settimana, i partecipanti dovranno scrivere una lista di cinque cose legate al mondo dei libri e del cinema. Per maggiori informazioni: qui.



5 classici che si dovrebbero leggere almeno una volta nella vita. 




Non potevo non iniziare questa lista con il libro Cuore di Edmondo De Amicis. Libro che mia madre mi ha consigliato quando ero alle elementari. Ricordo che diceva sempre "È troppo bello" e non faceva altro che elogiarlo. A casa, difatti, ne ho ben due copie! Assolutamente da leggere. 






A seguire vi è Il Piccolo Principe di Antoine De Saint-Exupery. Anche questo libro mi è stato consigliato da mia madre e ne ho un cartaceo molto carino (ed antico) che risale ai tempi in cui mia sorella andava alle elementari. Mentre sto scrivendo mi vien naturale voltarmi verso di esso. Tra qualche giorno andrò a vedere anche il film, in un cinema all'aperto che viene organizzato tutto gli anni nella mia città. Ho un po' l'impressione che sarò l'unica adolescente, ma va bene così! AHAH 






E non potevo non inserire anche Moby Dick di Herman Melville. Anche questo libro mi è stato regalato da mia madre, o meglio: lei lo ha regalato a mia sorella insieme agli altri e due classici sopracitati e poi lei "me l'ha tramandato". Molto, molto carino! Spesso, ho riscontrato alcune pagine di questo libro in libri di testo delle superiori. Assolutamente da leggere! 






No, questo non mi è stato regalato da mia madre, AHAH Una ragazza conosciuta grazie alla sua pagina di scrittura ha fondato un "Circolo letterario" e come prima estrazione è uscito proprio questo libro, Jane Eyre di Charlotte Bronte! Ci ho messo tre mesi per leggerlo, dati gli stressanti impegni scolastici, ma alla fine ce l'ho fatta! Un libro davvero meraviglioso. Non mi è neanche dispiaciuto leggerlo in e-book! 





Per ultimo, ma non meno importante, abbiamo Cime Tempestose di Emily Bronte. Che dire.. una lettura sicuramente a pari passo di Jane Eyre! Ancora devo affrontarla, ma non vedo l'ora di iniziare: è lì sulla scrivania che mi attende. 





Questi sono i miei cinque classici, i classici che, secondo me, dovrebbero essere letti almeno una volta nella vita. I primi in tenera età, gli ultimi magari in età più avanzata. Libri con cui sono cresciuta e continuo a crescere! 
Quali sono, invece, i vostri cinque classici? 


A venerdì prossimo, con un nuovo tema! 

una drogata di libri,
prossima all'overdose. 





giovedì 28 luglio 2016

#Recovery: Che fine ha fatto Mjchela?



Buongiorno stoners! 

Come state? Spero bene! 

Come avrete potuto notare, sono scomparsa per diverse settimane: non ho risposto alle vostre e-mail, non ho risposto ai vostri commenti, non ho postato alcun post nuovo. Qualcuno di voi si sarà accorto della mia assenza? Probabilmente no, ma voi siete i miei lettori ed io vi voglio un bene immenso e non posso lasciarvi così, senza spiegarvi neanche il motivo della mia piccola scomparsa. Con voi posso essere sincera. 

Il 14/07, dopo una lunga visita di routine da un neuropsichiatra purtroppo, si è deciso di ricoverarmi in psichiatria infantile. Purtroppo, la ragazza che fa battutine e scherza persino durante le recensioni ed i post, non è poi che una piccola parte di me. 
Soffro di depressione da ben quattro anni e, da Giugno, la mia depressione è andata a peggiorare fino a rendermi poco lucida e, ad avviso dei medici, un possibile pericolo per me stessa. Insomma, il recovery l'ho affrontato con un'etichetta che non faceva altro che ripetermi che ero lì perché dovevo essere protetta da me stessa. 

È stato davvero molto difficile: piangevo tutti i giorni e mi sentivo così stanca, così sbagliata. Eppure, sono stati forse i giorni migliori della mia vita: i ragazzi che ho conosciuto (ricoverati anch'essi), le terapie di gruppo, le chiacchiere con gli infermieri che mi infondevano forza e coraggio. Tutte queste cose, insieme, mi hanno aiutato a capire moltissime cose. 

Io sono importante, per me stessa e per gli altri. 
E la vita è bella, davvero, ne vale la pena. 

Sono felice di averlo capito! 
Da quando mi hanno dimessa 20/07 non faccio altro che ripetermi questo ogni giorno. Adesso sto affrontando una specie di rehab per reinserirmi nel mondo (in quella settimana non ho avuto contatti con il mondo esterno, zero) ed un percorso iniziato da una settimana che, in addizione con i farmaci, mi aiuterà in questo momento acuto. 

Mi sento forte e pronta a vincere questa battaglia contro la depressione, per me stessa e per le persone che mi sono intorno! 






Da questa settimana, sono certa che ritornerò tra di voi: vi farò dannare! AHAH 
Buon fine settimana, miei dolci e amati divoratori di libri. 

una drogata di libri,
prossima all'overdose
(un po' più forte di prima). 

venerdì 8 luglio 2016

Tag: sotto l'ombrellone #1


Tag: sotto l'ombrellone. 

Ringrazio la Dolcissima Lumi per avermi "nominata" e corro subito a "compilare" questo tag molto, molto salato! AHAH (ironia spicciola...) 

1. A che tipo di mare vai? Sabbia, scogli...?
Sabbia, sempre sabbia. :) 

2. Lido o spiaggia pubblica?
Lido, non credo d'esser mai stata in una spiaggia pubblica (se non per leggere, ma d'inverno). 

3. Con quale mezzo di trasporto arrivi in spiaggia?
Di solito utilizzo l'auto, ma posso raggiungere facilmente il mare anche con il bus. 

4. Come ti vesti per andare in spiaggia?
Metto su un copricostume comprato da Tezenis e poi le infradito: vado molto comoda. 

5. Qual è la tua borsa-mare preferita?
Ultimamente utilizzo molto il mio zaino blu, ma la mia borsa-mare preferita è decisamente quella bianca ed arancione. È molto comoda e capiente. 

6. Le due cose che nella tua borsa-mare non mancano mai.
Un libro e le cuffie. 

7. Abbronzante, olio, creme, latte... cosa usi per proteggerti?
Non utilizzo nulla, assolutamente. Ultimamente sto mettendo la crema +50, ma solamente sulla cicatrice dell'operazione che è ancora fresca, altrimenti non le utilizzo mai. 

8. Ascolti musica? Se sì, elenca le prime tre canzoni del tuo i-pod/mp3.
Sì, quasi sempre: 7 years, All in e Ancora un po'. 

9. Leggi? Riviste, libri, ecc...?
Porto sempre con me un libro, altrimenti non riesco a godermi il mare al 100%! 

10.Porti qualche make up con te? Se sì quale?
No, assolutamente. Non amo molto truccarmi, soprattutto quando sono al mare. Anche se, non riesco a capire il motivo per cui, puntualmente, esco dall'acqua che sembro un panda. I mascara non van più via? 

11.Hai una leggera fame... che mangi?
Un buon gelato, solitamente un classico cornetto Algida. 

12.A che ora vai al mare?

Dal mattino alle 9/10 fino al metà pomeriggio, solitamente 16.30/17. 

13.Ti sei mai scottata o preso qualche eritema solare?

Una volta mi son scottata il naso e le guance, si spellavano moltissimo! E l'anno scorso presi un'insolazione.. fu il caos. 

14.Di che colore è il tuo costume?

Ne ho uno nero retrò. Lo uso spesso. 


15.Che tipo di costume usi? (bikini, due pezzi, intero...)
Un due pezzi retrò, quindi con "la parte di sotto" a vita alta. 

16.Qual è la cosa più strana che hai visto al mare?
Mh, non mi vien nulla da dire :s 

17.Invece qual è la cosa che ti dà più fastidio?

Le persone che urlano o strafanno. Sono un'amante della quiete e del silenzio. Non li sopporto affatto! 

18.Qual è il tuo cartone preferito ispirato al mondo marino?

Alla ricerca di Nemo e Spongebob! :) 



Nomino, a mia volta: 
La Spacciatrice di libri. 
Libri al caffè.
Il salotto del gatto libraio.
Poppies Dreams.

5 autori di cui abbiamo più libri - 5 cose che... #3


Buonasera stoners! 

Io sono appena tornata dalla piscina e, beh.. credo di esser diventata un pomodoro! Ma la cosa non mi preoccupa affatto, poiché ogni anno divento rossa e poi, invece, il giorno dopo quel che credevo bruciatura è semplicemente un'abbronzatura. Quindi va benissimo anche così! 

Eccoci qui  a questo terzo appuntamento con la rubrica "5 cose che..."! 




"5 cose che..." è una rubrica ideata dal blog Twin Books Lovers in cui, ogni settimana, i partecipanti dovranno scrivere una lista di cinque cose legate al mondo dei libri e del cinema. Per maggiori informazioni: qui.


    5 autori di cui abbiamo più libri. 

Il primo scrittore, o meglio, la prima scrittrice di cui ho più libri è decisamente Alexandra Adornetto. Di lei ho apprezzato moltissimo la trilogia di "Rebel" con i suoi sequel: Sacrifice ed Heaven. Il primo libro, "Rebel" ed il secondo "Sacrifice" mi sono stati regalati da quello che, in passato, era il mio ragazzo. Rispettivamente il giorno del mio compleanno e a Natale. L'ultimo, invece, è stato acquistato da me. È davvero una trilogia fantastica, che consiglio a tutti! 




La seconda scrittrice di cui ho più libri è Federica Bosco. Anche di lei ho apprezzato molto la sua trilogia "Innamorata di un angelo" con i sequel: Il mio angelo segreto ed Un amore di angelo. Raramente questo genere di libro mi cattura, ma queste due trilogie mi han davvero coinvolta emotivamente! "Innamorata di un angelo" ed il sequel "Il mio angelo segreto" mi sono stati regalati da mia madre. L'ultimo libro, invece, l'ho acquistato io. Una trilogia molto toccante! Ricordo che mi ha fatto piangere molto, soprattutto perché lo stavo leggendo in un momento molto delicato. 




Il terzo scrittore di cui ho più libri è decisamente Alessandro D'Avenia, il mio grande scrittore preferito. Grazie ai suoi libri ho iniziato a leggere, di conseguenza non posso che apprezzarlo moltissimo. Iniziando con "Bianca come il latte rossa come il sangue", poi "Cose che nessuno sa" ed infine "Ciò che inferno non è" che ancora mi sta attendendo sulla scrivania (non vedo l'ora di leggerli!). Vi consiglio moltissimo i suoi libri. 




Il quarto scrittore di cui ho sicuramente più libri è Alessandro Baricco. (si, credo d'essere in fissa con gli "Alessandro", lol). Comprai Oceano mare e, dopo che mia sorella lo lesse, acquistò anche Castelli di rabbia e Tre volte all'alba. Baricco ha davvero un bellissimo talento come scrittore, ma purtroppo non è alla portata di tutto. Io, ad esempio, non riesco a star dietro ai discorsi che fa e a quello di cui parlo: mi distraggo troppo. 




E la quinta ed ultima scrittrice di cui posseggo più libri è Laurie Halse Anderson. Di lei posseggo ben due libri che mi hanno davvero lasciata senza parole. È una scrittrice fantastica e non c'è stato un libro in cui non mi sono ritrovata. Sono due storie avvolgenti, due storie che riescono a coinvolgerti (se, ovviamente, apprezzi il genere e quel di cui tratta). Ho comprato prima Wintergirls e poi, folgorata dal suo modo di scrivere Speak. Li consiglio moltissimo! 











                                    Quali sono i cinque autori di cui avete più libri? 

                          A venerdì prossimo!

una drogata di libri,
prossima all'overdose. 



sabato 2 luglio 2016

#6 Ragazzi ubriachi, Flavio Pagano - Quanto sballa?


RAGAZZI UBRIACHI

____________________________________________________________________________________


Autore: Flavio Pagano
Editore: Manifesto Libri 
Pagine: 158
Prezzo: 18,00 
Sinossi: La storia vera di un gruppo di adolescenti che imbocca il tunnel dell'alcolismo, raccontata a due voci, in un bruciante confronto generazionale tra genitori e figli. Il punto di vista di uno dei ragazzi - cresciuto in una famiglia inesorabilmente dissoltasi intorno a lui - e quello di suo padre, si alternano di capitolo in capitolo. Ma il loro reciproco tentativo di ritrovarsi deve fare i conti con una quotidianità ormai corrosa da una sorta d'innarrestabile follia e con un tragico destino che, nell'inconsapevolezza generale, ha già messo radici nella loro vita. 

____________________________________________________________________________________



"Ora mi ricordo..." disse Fabio. 
"Cosa?", domandò sua madre,
"Tutte quelle cose.."
"Quali cose, tesoro...? Dimmi.."
"Tutte quelle cose che non ci siamo detti mai...", rispose lui. 

Inizio questa recensione con questa splendida immagine che, tra le tante, mi ha colpito di più. Vorrei davvero poter scrivere una grandiosa recensione per onorare questo magnifico libro, ma non è possibile spiegarlo a parole. 
Ogni parola mi risulta scontata, inadatta. 

"Ragazzi ubriachi" non è un libro come gli altri, non si può assolutamente paragonare a qualsiasi altro libro che parla di alcool o di droga. È un libro unico nel suo genere e mi ha coinvolta particolarmente. L'ho letto tutto d'un fiato. 
Quel che lo rende meraviglioso suppongo sia l'alternanza delle due voci: quella del padre e quella del figlio. 
Nei libri raramente troviamo quest'alternanza, questi due punti di vista. Di solito o racconta solamente il padre, o racconta solamente il figlio (oppure due coetanei), ma mai due persone che vedono l'evento da due punti diversi. 

Da una parte abbiamo il padre di Fabio, un uomo che cerca disperatamente di ricostruire il rapporto con il figlio che, a causa della separazione con la madre e della lontananza, è andato man mano a sgretolarsi.
Descrive in un modo semplice e preoccupato come solo un uomo adulto può fare. Ci parla del figlio, del rapporto che avevano quando Fabio era ancora piccolo, del rapporto con la madre: ci racconta un po' la storia di tutto quel che è accaduto prima di arrivare lì. 

Dall'altra parte, invece, abbiamo Fabio. Un adolescente ribelle che ama ubriacarsi e combinar casini con la sua banda di amici. Ci parla dei suoi problemi, della sua passione per la storia, della ragazza che gli farà perdere la testa e di un ragazzo che, per i genitori, è un mistero: un ragazzo che stravolgerà un po' tutta la storia. 






Quel che più ho amato di questo libro non è solamente l'alternanza tra i personaggi, ma anche il modo in cui lo scrittore l'ha interpretato: gli ha donato una chiave ironica. Fabio ci parla di come vede lui la situazione dell'alcolismo, del perché beve. Ci racconta di quel che gli è accaduto e di quel che gli accade; il padre ci parla di come lui vede (o meglio, non vede) la situazione del figlio, a volte colpevolizzandosi persino. 
Eppure, per tutto il libro, non ho fatto altro che sorridere, poiché il modo in cui il tutto viene descritto lo rende leggero, semplice, ironico ed interessante. Un mix perfetto per comporre un libro perfetto! 

L'unica difficoltà che ho trovato, l'ho riscontrata nel finale, che mi ha lasciato purtroppo tantissimi dubbi. Tutt'ora, non riesco molto bene a venirne a capo, ma magari voi la capirete molto meglio di me. Adesso, questo libro, non lo posseggo più poiché ho deciso di regalarlo ad un mio amico che adesso è in comunità, spero che gli farà compagnia e lo aiuterà. 


____________________________________________________________________________________

E voi invece?
Lo avete già letto? Cosa ne pensate?
Raccontatemi del vostro personal. 
Grazie mille per aver letto e.. buon trip! 

una drogata di libri, 
prossima all'overdose. 

venerdì 1 luglio 2016

5 libri che mi fanno pensare all'estate - 5 cose che... #2


Buongiorno stoners! 

Come potete vedere, questa mattina mi son mobilitata per cambiare la grafica al blog. Ho accantonato l'idea psichedelica che avevo in mente spostandomi sulle varie tonalità del lilla. 
Son davvero felice di quel che ne è uscito, in particolare dell'intestazione che per me è sempre stato un gran problema da risolvere (e creare!). Ma oggi è venerdì e, come ormai ogni Venerdì, ci attende la rubrica di.. 




Come potete leggere dal titolo, questo venerdì si parlerà dei cinque libri che ci ricordano l'estate. Ammetto che questa, per me, "sarà una sfida" poiché, ora come ora, sembra che nessun libro mi ricordi l'estate... 




Benvenuti, a questa nuova rubrica che (l'ho appena scoperto, uooooh) ci sarà ogni Venerdì! "5 cose che..." è una rubrica ideata dal blog Twin Books Lovers in cui, ogni settimana, i partecipanti dovranno scrivere una lista di cinque cose legate al mondo dei libri e del cinema. Per maggiori informazioni: qui.


5 libri che ci fanno pensare all'estate.




Sembrerà strano, ma questo libro mi ricorda molto la stagione estiva. Probabilmente, per l'esuberanza della protagonista: una donna colma di passione, forza di volontà, testarda ed esuberante! Fa parte di una trilogia eros che mi è stata regalata il giorno del mio compleanno di due anni fa dalle mie amiche Federica e Silvia. Ammetto di non aver mai letto libri simili, ma questo mi è particolarmente piaciuto, poiché vi è una storia sotto (quindi non è il classico libro in cui ogni secondo vi è una scena "proibita") che riesce a farti appassionare. Non ho mai letto i sequel, ma spero di riuscire a comprarli! 




Sarà per i personaggi, per la storia in sé, per il luogo in cui ci troviamo, ma a me questo libro fa proprio venir in mente la stagione estiva! Eppure l'ho letto in pieno inverno! È proprio bello, davvero. Mi dispiace non poter fare delle recensioni di libri che ho letto in passato, ma lo consiglio davvero tantissimo! 




Come può non far pensare all'estate un cucciolo del genere? Un piccolo combina guai! Il quarto libro tratta sempre una storia che ha come protagonista un cagnolino, ma la storia è più interessante.. strana(?) ahah, comunque, Marley mi ha fatta impazzire! Ringrazio tantissimo mia madre per avermelo regalato. 




"Dalla parte di Bailey" è un libro unico, davvero. Ti coinvolge, ti fa sorridere e ti riempie di positività e forse è proprio questo il motivo per cui mi ha fatto pensare all'estate. È la storia di un cagnolino che vive tante vite e ce le racconta tutte quante. È la prima volta che leggo un libro in cui a narrarci è proprio il cane! 




Pur se questo libro mi ha davvero deluso e, ahimè, non credo che lo consiglierei mai a qualcuno, lo inserisco in questa rubrica. Mi fa pensare alla stagione estiva semplicemente perché, lo scorso anno, ero sotto l'ombrellone, in spiaggia, a leggerlo. 





Quali sono, invece, i vostri cinque libri che vi fanno pensare all'estate?

A venerdì prossimo! 

una drogata di libri,
prossima all'overdose.