sabato 11 giugno 2016

#5 Tredici, Jay Asher - Quanto sballa?


 T R E D I C I 
Sono 13 innocenti fino a quando non schiacciano PLAY.


____________________________________________________________________________________


Autore: Jay Asher 
Editore: Mondadori 
Pagine: 247
Prezzo: 10,00 
Sinossi: Clay Jensen torna a casa da scuola e davanti alla sua porta trova un pacchetto indirizzato a lui, ma senza mittente. Dentro ci sono sette cassette numerate con dello smalto blu. Clay comincia ad ascoltare: le ha registrate Hannah Baker, la ragazza di cui Clay è innamorato da sempre. La stessa ragazza che si è suicidata due settimane prima. Hannah ha registrato tredici storie, una per lato, una per ogni persona che in un modo o nell'altro l'ha spinta verso la decisione di togliersi la vita. Ma lui cosa c'entra? Clay è sconvolto, vuole capire fino in fondo, scoprire quale ruolo ha svolto. Per tutta la notte, guidato dalla voce di Hannah, Clay ripercorre gli episodi e i luoghi che hanno segnato la vita della ragazza e che come tante piccole palle di neve si sono accumulati fino a divenire una valanga incontrollabile. Per tutta la notte, con la voce nelle cuffie, Clay si tuffa nei ricordi, nei rimpianti, e si tormenta cercando di capire cosa sarebbe successo se... 


____________________________________________________________________________________

"Tredici" (titolo originale: Thirteen Reasons Why) è un "thriller psicologico ad altissima tensione, crudele e sincero" scritto da Jay Asher. 

Ho sinceramente paura di produrre una recensione per questo libro perché, davvero, non si può dire nulla su di esso. È fantastico, e per capire al meglio bisognerebbe semplicemente leggerlo e lasciarsi coinvolgere. 
Per tutto il libro siamo accompagnati da un insieme di emozioni travolgenti che ci rendono alla pari di Clay Jensen, che ci fanno provare tutte le emozioni che lui ed Hannah Baker provano fino alla fine (finale struggente, davvero) del libro. 
Io a volte faticavo davvero a leggerlo perché avevo paura, avevo paura di andare avanti e di scoprire tutte le ragioni per cui, la gentilissima e premurosa Hannah Baker ha deciso di porre fine alla sua vita. 




L'ho letto in pochissimi giorni, mi ci sono davvero tuffata a capofitto. Senza pensarci neanche due volte! La frase iniziale provocante, che ritrovate sulla copertina del libro, mi ha subito chiarito le idee. 
Io ho davvero sofferto, nel senso: non sapevo tra quali dei due personaggi mi ritrovavo. Mi sentivo l'Hannah che ha vissuto tutto quel gran casino, tutto quel dolore e l'impotente Clay che avrebbe voluto far qualcosa per lei. 

Clay che, perdendo Hannah, ha perso tutto quel che amava.

Hannah racconta, inizialmente, del trasferimento, di quel che lei definisce la "sua seconda chance". Questo è stato il primo punto in cui mi son detta: "ma sono io?" Poiché in esso vi è racchiuso il mio grande desiderio di poter avere una seconda chance, una seconda possibilità per essere felice.
Quel che più, però, ti coinvolge è il protagonista. L'ansia che ha Clay di giungere al suo torno nelle cassette transita fino a giungere al tuo corpo e vieni anche tu colto da un senso di ansia, da un: "Quando toccherà a lui?" come se dovesse toccare a te! È davvero fantastico. E quando giungerà il momento che tutti starete aspettando.. sarà bellissimo. Bello e dannato, dolce e struggente. Triste da coinvolgere fino in fondo il vostro cuore.


Quanto sballa?

👽👽👽👽👽


____________________________________________________________________________________

Vorrei poter aggiungere altro, ma non c'è molto da aggiungere. Questo libro è semplicemente spettacolare, deve solamente essere letto. 
Non trovo parole per riuscire a descrivere quanto esso mi abbia coinvolto, come mi sono sentita alla fine: un senso di abbandono ha pervaso il mio animo, ma è stato totalmente differente delle altre volte. Unico! 
Vi lascio un piccolo assaggio, la mia citazione preferita: 

"Se una canzone ti fa piangere e tu non hai più
voglia di piangere, puoi smettere di ascoltarla.
Ma non puoi sfuggire da te stesso. Non 
puoi decidere di smettere di vederti.
O di spegnere il rumore che hai in testa."

____________________________________________________________________________________

E voi invece? lo avete già letto?
Cosa ne pensate?
Raccontatemi del vostro personal.
Grazie mille per la lettura e buon trip! 

una drogata di libri,
prossima all'overdose.

____________________________________________________________________________________

Piccole curiosità!
Quest'oggi le curiosità sono un po' di più, ahah. Volevo condividere con voi come ha fatto lo scrittore a fornire questo splendido libro! Insomma, quest'idea gli è saltata in mente mentre ascoltava l'audioguida di un museo, colpito dalla misteriosa voce della donna che, senza essere lì, gli descriveva esattamente cosa stava vedendo. 
Inoltre, è giunta notizia che questa psichedelica dose diverrà una serie televisiva, probabilmente in esclusiva su Netflix (ulteriori informazioni).



____________________________________________________________________________________







3 commenti:

  1. Dopo le Tue parole non si può non tenere questo libro sotto il cuscino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari da domani lo inizi a leggere, sicuramente lo troverai nel tuo studio, accanto le casse. :*

      Elimina
  2. Dopo le Tue parole non si può non tenere questo libro sotto il cuscino.

    RispondiElimina

E tu? Che ne pensi?